il vademecum del viaggiatore

Moderatore: Witch*

il vademecum del viaggiatore

Messaggioda Witch* » 17/09/2011, 21:55

Un viaggio è sempre un piacere indescrivibile, ma capita spesso di avere le idee confuse su cosa portare e su come comportarsi nelle diverse situazioni. Questo thread nasce appunto per raccogliere alcune regole di base e per cercare di risolvere le perplessità legate ai vostri viaggi.


Anzitutto è importante, viaggiando in aereo, presentarsi in aeroporto per tempo: almeno un'ora/un'ora e mezza prima dell'imbarco. Inoltre bisognerà esibire al check in, ai controlli e al momento dell'imbarco un documento d'identità valido. Anche se alcune compagnie aeree accettano la patente come documento per i voli nazionali vi consiglio di evitare gli inconvenienti e portare con voi esclusivamente una carta di identità valida per l'espatrio (per Italia e paesi europei aderenti alla convenzione di Shengen) o il passaporto.
I controlli in aeroporto saranno abbastanza rigorosi, per cui ricordatevi che è vietato portare armi e altri oggetti potenzialmente pericolosi.

Trasporto di liquidi in aereo:
Mentre non vi sono limitazioni per i liquidi inseriti nel bagaglio da stiva (quello consegnato al check-in per essere ritirato nell'aeroporto di destinazione), nel bagaglio a mano, ossia quello che viene presentato ai punti di controlli di sicurezza aeroportuale, i liquidi consentiti sono invece in piccola quantità.
Essi dovranno infatti essere contenuti in recipienti aventi ciascuno la capacità massima di 100 millilitri (1/10 di litro) od equivalenti (es: 100 grammi) ed i recipienti in questione dovranno poi essere inseriti in un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile, di capacità non superiore ad 1 litro (ovvero con dimensioni pari ad esempio a circa cm 18 x 20).
Dovrà essere possibile chiudere il sacchetto con il rispettivo contenuto (cioè i recipienti dovranno poter entrare comodamente in esso). Per ogni passeggero (infanti compresi) sarà permesso il trasporto di uno ed un solo sacchetto di plastica delle dimensioni suddette. Possono essere trasportati al di fuori del sacchetto, e non sono soggetti a limitazione di volume, le medicine ed i liquidi prescritti a fini dietetici, come gli alimenti per bambini.
Nello specifico è possibile portare con sé contenitori di capienza superiore a 100 ml nel caso contengano medicine essenziali. Tutto il materiale medico sarà controllato ai varchi di controllo. Per portare contenitori di medicinali con capienza superiore ai 100 ml, è in ogni caso necessaria la previa autorizzazione della compagnia aerea con cui si viaggia e dell'autorità aeroportuale. E' inoltre obbligatorio portare con sé le prescrizioni che provino la necessità dei medicinali che s'intende trasportare. Inoltre è possibile portare in cabina sia cibo per neonati che acqua sterilizzata necessari per il viaggio. In ogni caso ai varchi di controllo sarà domandato di assaggiare una piccola quantità del materiale trasportato. Infine è possibile portare in cabina prodotti liquidi acquistati dopo il check-in, qualunque siano le dimensioni. La maggior parte dei negozi vi fornirà i prodotti acquistati in buste sigillate, che si consiglia di aprire solo dopo il raggiungimento della destinazione finale. Conservate con voi la ricevuta di acquisto, perché vi sarà richiesta durante il viaggio.
Fate attenzione: se continuate il vostro viaggio con un altro volo, ed i prodotti liquidi sono stati acquistati in un duty free o in un aeroporto fuori dall'Unione Europea, questi verranno controllati.

Sono considerati "liquidi":
Qualunque liquido compresi acqua, zuppe e sciroppi
Creme, lozioni, oli, profumi, mascara
Spray e aerosol, compresi crema da barba e deodorante
Sostanze in pasta, compreso il dentifricio
Gel, compreso il sapone liquido
Tutti i prodotti che presentano una composizione similare.


Bagagli:
Altro tasto dolente: il bagaglio. Sia per il trasporto in stiva che per il bagaglio a mano ci sono regole precise che variano a seconda della compagnia aerea scelta per il viaggio. Facciamo un po' di ordine:

Alitalia/Air One
Il bagaglio a mano deve avere dimensioni massime 55x35x25 cm e che non superi gli 8 kg di peso.
Il bagaglio in stiva non deve superare il peso di 32 kg

Meridiana Eurofly
Bagaglio a mano: E' consentito trasportare in cabina un solo bagaglio le cui dimensioni non devono superare cm. 55 x cm. 40 x cm. 20 ed il peso di Kg. 8 (5kg sui voli operati da A/M ATR).
Portabiti e valigette 24 ore sono considerati bagaglio a mano.

Easyjet
ogni passeggero può trasportare un unico bagaglio a mano standard di dimensioni non superiori a 56-45-25 cm (incluse tasche e ruotine). In aggiunta al "Bagaglio a mano standard", sarà possibile trasportare:
(a) uno dei seguenti articoli: un soprabito, un ombrello o uno scialle;
(b) un sacchetto di dimensioni standard contenente prodotti acquistati nell'aeroporto di partenza.
Il bagaglio in stiva è soggetto al pagamento di una tariffa e deve pesare massimo 20 kg. Superato il limite verrà applicata una tariffa di 12 euro per ogni kg in eccesso. In ogni caso il bagaglio non potrà superare i 32 kg.

Ryanair
E' consentito tassativamente un solo bagaglio a mano per passeggero (neonati esclusi) con un peso fino a 10 kg e con dimensioni massime di 55 x 40 x 20 cm (borse, ventiquattro ore, laptop, sacchetti con acquisti, fotocamere, ecc. rientrano nell'unico pezzo di bagaglio a mano consentito). Bagagli a mano che superano la quantità/grandezza/peso sopra indicati saranno rifiutati alla porta d'imbarco o, se possibile, saranno imbarcati nella stiva dell'aereo dietro pagamento di un supplemento di €40.
Ogni passeggero può registrare fino a due bagagli da imbarcare in stiva con un peso non superiore a 15 o 20 kg ciascuno, a seconda dell'opzione selezionata al momento della prenotazione iniziale, dietro pagamento del supplemento applicabile. Non è consentito cumulare o condividere la franchigia bagaglio tra passeggeri che viaggiano con la stessa prenotazione né tra due bagagli registrati da un singolo passeggero (il peso di ciascun bagaglio deve essere inferiore o uguale al limite consentito). I passeggeri che superano la franchigia personale per i bagagli registrati sono tenuti al pagamento del sovrappeso in base alla tariffa applicabile il giorno della partenza. Il supplemento per il peso in eccedenza è attualmente pari a € 20 per chilogrammo.

British Airways
E' consentito portare a bordo un collo di bagaglio a mano (56x45x25), più una borsa per il laptop (36x45x20) o una borsa da donna.
Il peso massimo di ogni collo é di 23 kg e i passeggeri devono essere in grado di sollevare il proprio bagaglio e di riporlo nella cappelliera senza l'aiuto del personale di bordo.

Air France
Bagaglio a mano: un bagaglio standard che rispetti le seguenti dimensioni massime: 55 cm x 35 cm x 25 cm – tasche esterne, rotelle e manici compresi (un porta abiti è considerato un bagaglio standard) e un accessorio (borsetta, laptop, macchina fotografica...). Peso totale massimo (bagaglio standard + accessorio): 12 Kg.

Lufthansa
In first class e business class si possono portare due bagagli a mano, in economi uno solo.
Un bagaglio a mano deve misurare al massimo 55 cm x 40 cm x 20 cm e non può superare gli 8 kg. Sono esclusi i portabiti pieghevoli. Il trolley viene considerato bagaglio a mano fino a una dimensione di 57 cm x 54 cm x 15 cm.


Ottenere il passaporto:
E' necessario portare una richiesta scritta al proprio comune di residenza o alla questura della propria città. I moduli verranno rilasciati direttamente in loco.
Oltre al modulo di richiesta compilato in tutte le sue parti è necessario allegareun contrassegno telematico (che sostituisce la marca da bollo) da 40,29€ assieme a tre fotografie formato tessera e alla ricevuta di versamento su conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro. La causale è: "importo per il rilascio del passaporto elettronico".
Se si desidera ottenere un passaporto valido solo per i paesi UE il contrassegno telematico non deve essere pagato all'atto del rilascio per i successivi anni di validità . Qualora dopo il rilascio lo si voglia utilizzare anche fuori dalla UE occorrerà recarsi presso l'Ufficio emittente con il contrassegno telematico di €40.29 e farsi annullare il timbro di limitazione territoriale.


Questa discussione resterà aperta in modo che possiate postare le vostre domande riguardanti problematiche di viaggio. In questo modo potremo anche integrare questa piccola guida.
Immagine

"Gaudentes ed exsultantes, si taliterse in ferinas specie transformaverint. Ut homini non esse videantur"
[Gioiosi ed esultanti, perché così trasformati in specie animali da non sembrare più uomini]
(Cesario di Arles VI sec. d.C.)
Avatar utente
Witch*
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 25/08/2011, 16:45
Località: Salem's Lot

Re: il vademecum del viaggiatore

Messaggioda Athalie » 17/09/2011, 22:02

Trasporto di net/notebook nel bagaglio a mano: ai controlli di sicurezza il pc dev'essere estratto dalla custodia e passato sotto i raggi in una vaschetta separata dal resto della propria roba

È buona norma partire con la batteria del pc carica, qualora ai controlli venisse chiesto di accenderlo
______________________________________________________________________________________________

If you reject the food, ignore the customs,
fear the religion and avoid the people,
you might better stay home.

(James A. Michener)
Avatar utente
Athalie
 
Messaggi: 536
Iscritto il: 30/08/2011, 18:04
Località: Milano

Re: il vademecum del viaggiatore

Messaggioda Witch* » 17/09/2011, 22:07

Giusto!
Lo sapevo che mi sarei dimenticata qualcosa! :lol:
Immagine

"Gaudentes ed exsultantes, si taliterse in ferinas specie transformaverint. Ut homini non esse videantur"
[Gioiosi ed esultanti, perché così trasformati in specie animali da non sembrare più uomini]
(Cesario di Arles VI sec. d.C.)
Avatar utente
Witch*
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 25/08/2011, 16:45
Località: Salem's Lot

Re: il vademecum del viaggiatore

Messaggioda Athalie » 17/09/2011, 22:10

potremmo anche scrivere grosso come una casa che NO, i piercing NON suonano!!! :lol:
______________________________________________________________________________________________

If you reject the food, ignore the customs,
fear the religion and avoid the people,
you might better stay home.

(James A. Michener)
Avatar utente
Athalie
 
Messaggi: 536
Iscritto il: 30/08/2011, 18:04
Località: Milano

Re: il vademecum del viaggiatore

Messaggioda Witch* » 17/09/2011, 22:14

:lol: Vero pure quello. Cioè almeno credo, non ho poi così tanta roba su per poter influenzare il metal detector, ma di solito tengo su degli orecchini d'oro a cerchio piuttosto grandi, oltre ai miei due miseri piercing.
Qualcuno che ha su quantità più sostanziose di metallo può parlarci della propria esperienza col metal detector?
Immagine

"Gaudentes ed exsultantes, si taliterse in ferinas specie transformaverint. Ut homini non esse videantur"
[Gioiosi ed esultanti, perché così trasformati in specie animali da non sembrare più uomini]
(Cesario di Arles VI sec. d.C.)
Avatar utente
Witch*
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 25/08/2011, 16:45
Località: Salem's Lot

Re: il vademecum del viaggiatore

Messaggioda Athalie » 17/09/2011, 22:19

più che dalla quantità di metallo (che probabilmente influisce) molto secondo me fa il livello a cui è tarato il metal detector...liberi di smentirmi :)
______________________________________________________________________________________________

If you reject the food, ignore the customs,
fear the religion and avoid the people,
you might better stay home.

(James A. Michener)
Avatar utente
Athalie
 
Messaggi: 536
Iscritto il: 30/08/2011, 18:04
Località: Milano

Re: il vademecum del viaggiatore

Messaggioda mareva » 26/09/2011, 17:49

Consiglio personale: viaggiare con pochi accessori!
Al check-in chiedono di togliere: cinture, felpe, bracciali, borchie, catene e molto spesso anche le scarpe.
Tutti gli oggetti vanno riposti negli appositi vassoi compresi: laptop, cellulari, macchine fotografiche, adattatori di corrente (ogni volta lo devo mostrare quando vado negli Stati Uniti), accendini e documenti.

Ovviamente dipende da situazione a situazione. A volte sono più o meno fiscali.
Volando oltreoceano mi son sempre trovata a togliere: scarpe, sciarpe, felpe, cinture, bracciali e a volte anche i plug.
E son sempre stata perquisita manualmente: con o senza piercing io suono!
.I'm sorry for my inability to let unimportant things go,
for my inability to hold on to the important things.
Avatar utente
mareva
 
Messaggi: 1676
Iscritto il: 25/08/2011, 10:34

Re: il vademecum del viaggiatore

Messaggioda Athalie » 26/09/2011, 17:54

Per i cellulari evidentemente dipende da aeroporto ad aeroporto, perchè io l'ho sempre lasciato in borsa e nessuno ha mai contestato nulla.

Quest'estate mi hanno perquisita (colpa mia, avevo dimenticato di togliere i braccialetti...ma non se ne sono accorti...o c'avevano lo sfizio di perquisirmi comunque XD) e hanno usato lo "scanner" per le scarpe, mentre nel 2005 mi han fatto togliere gli anfibi e passare i controlli con le calze :evil:
______________________________________________________________________________________________

If you reject the food, ignore the customs,
fear the religion and avoid the people,
you might better stay home.

(James A. Michener)
Avatar utente
Athalie
 
Messaggi: 536
Iscritto il: 30/08/2011, 18:04
Località: Milano

Re: il vademecum del viaggiatore

Messaggioda mareva » 26/09/2011, 17:57

Penso anche io dipenda molto da aeroporto ad aeroporto.
Per me passare il chek-in in calze è classico nei voli extra-comunitari!

(una volta, tornando da Los Angeles, son partita in pigiama e infradito per eliminare ogni inconveniente!).
.I'm sorry for my inability to let unimportant things go,
for my inability to hold on to the important things.
Avatar utente
mareva
 
Messaggi: 1676
Iscritto il: 25/08/2011, 10:34

Re: il vademecum del viaggiatore

Messaggioda Rosecat » 29/09/2011, 1:25

Confermo, dipende dalla taratura. Per esempio ora per arrivare a Londra non è suonato nulla, quando sono andata in Canada il metal detector è suonato per il navel. Ve lo giuro perché quello manuale ha suonato proprio sulla mia panza, e siccome non avevo appena inghiottito un chilo di chiodi, immagino sia stata la bananina.

Viaggiare in Ryanair a volte è una tortura, ma anche lì dipende dalla destinazione. Sui voli verso l' UK sono mooolto più severi.
Avatar utente
Rosecat
 
Messaggi: 497
Iscritto il: 12/09/2011, 14:52

Prossimo

Torna a Viaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron