[Sopracciglio] Storia di un sopracciglio difficile.

Moderatore: Andre~

[Sopracciglio] Storia di un sopracciglio difficile.

Messaggioda Nymerya » 13/01/2012, 14:31

Ho pensato e ripensato a quale poteva essere il titolo giusto. Questa non è una discussione in cui chiedo qualcosa a voi, più che altro volevo spiegare un po la mia esperienza con l'eyebrow sperando di poter essere d'aiuto a qualcuno.
E' uno dei miei piercing preferiti e il secondo in assoluto che ho fatto nella mia vita dopo quello al naso che è quello con cui più o meno cominciano molte ragazze.
Che sia un foro scassaballe lo sappiamo tutti, posizione delicata, rigetto dietro l'angolo, esigenza di un gioiello che vada alla perfezione.
La prima volta che l'ho fatto è stato ormai sei o sette anni fa al sopracciglio destro.
Non ricordo esattamente quanto sia durato ma il rigetto è stato brevissimo. Tenete conto che non sono una piercer ma un'appassionata, tuttavia concorderete con me che se ti forano il sopracciglio mettendoti subito una barretta dritta come un fuso, puoi solo andare poco lontano.
All'epoca ero ignorantissima in ambito e quando ho realizzato la situazione avevo il sopracciglio praticamente spaccato a metà con la sua bella cicatricina. Ho levato il gioiello e me ne sono fatta una ragione.
Poi ho fatto altri fori, ma il pallino è rimasto e ho deciso di provarci nel sopracciglio sinistro, nuova piercer e lungo discorso con lei prima di procedere.
Lasciate che vi dica che non è stato un percorso facile, perchè oltretutto non ho il sopracciglio molto carnoso o sporgente, però alla fine ce l'ho fatta.
Da subito anche se era chiaramente gonfissimo ho sentito subito la differenza fra bananina e barretta dritta perchè il sopracciglio non tirava più. La guarigione è stata lunghissima e travagliata, si parlava di un 4-6 mesi che per me è durato un'anno a causa di continue infiammazioni e gonfiori (mai infezioni). Tanta salina e tante prove: Con pomata, senza pomata, con questa pomata e non con l'altra, con più o meno sale. Insomma, lo devo dire, un casino. Inizialmente subito dopo il foro la piercer mi ha messo una barretta da quasi 12mm e ora che il foro è guarito e stabilizzato mi calza bene quella da 8mm, il tutto perchè oltre che essersi sgonfiato, si è anche assestato.
Ora, io non so gli altri che hanno l'eyebrow, ma io ho speso una marea di soldi in gioielli per nulla, un po per stare dietro ai vari cali di misura precedenti e un po perchè la minima diversità di curvatura mi creava scompensi e irritazioni.
Vi faccio un'esempio random, le bananine di Wildcat (acciaio o implantanium) sono curve ma meno di quelle che devo usare io, con il risultato che nonostante l'ottimo materiale mi era impossibile tenerle indossate. Idem per quelle di Anatometal (anche se di queste non ho provato di recente la misura da 8, mentre delle altre si, per cui non so se quest'ultima è più curva e può andarmi bene).
So che in molti mi daranno della cogliona ma adesso come adesso l'unica decente che sono riuscita a reperire nella giusta curvatura è quella di Crazyfactory e non mi crea problemi o irritazioni di alcun tipo, anche se appena posso permettermelo sicuramente mi metterò a cercare altro di migliore.
I materiali plastici li posso mettere solo a fasi alterne, o mi arrosso e non so perchè. (e non parlo solo di acrilico, parlo anche di biolpast)

Tutto questo per dirvi che anche il minimo dettaglio può mandare a ramengo tutto, l'importante è provare a fare il possibile e non demordere. Mi scuso se sono stata prolissa ed eventualmente confusionaria, ma è stato un calvario, ve lo assicuro. Per fortuna adesso è finito se non altro. :evil:
Avatar utente
Nymerya
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 12/09/2011, 1:01
Località: Parma

Re: [Sopracciglio] Storia di un sopracciglio difficile.

Messaggioda fokina » 13/01/2012, 15:40

D'altra parte ogni persona è unica, diciamo sempre che dolore e guarigione sono soggettivi, sarà così anche per gioielli e materiali! :D
L'importante è che tu abbia trovato il modo di convivere con i tuoi piercing in modo che non ti facciano impazzire!! :D
Sono contenta che, dopo questo travaglio, tu ce l'abbia fatta!!
Words don't come easily.
Avatar utente
fokina
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 21/08/2011, 23:53
Località: Berlino

Re: [Sopracciglio] Storia di un sopracciglio difficile.

Messaggioda Nymerya » 13/01/2012, 15:43

fokina ha scritto:D'altra parte ogni persona è unica, diciamo sempre che dolore e guarigione sono soggettivi, sarà così anche per gioielli e materiali! :D
L'importante è che tu abbia trovato il modo di convivere con i tuoi piercing in modo che non ti facciano impazzire!! :D
Sono contenta che, dopo questo travaglio, tu ce l'abbia fatta!!

Ma tu non immagini quante volte c'è stata la paura che nessuno sforzo sarebbe servito, con conseguente deboscio e voglia di mandare tutto alle ortiche. poi ho capito che non avevo poi molto da perdere e che almeno stavolta in caso di rigetto me ne sarei potuta accorgere per tempo. L'Iliade in confronto è una poesia per bambini dell'asilo.
Avatar utente
Nymerya
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 12/09/2011, 1:01
Località: Parma

Re: [Sopracciglio] Storia di un sopracciglio difficile.

Messaggioda mareva » 13/01/2012, 18:48

Storia appassionante, da mangiarsi i pop-corn mentre la si legge!

sono contenta, Stefania, che tu sia riuscita a trovare un compromesso tra te, il tuo sopracciglio e il gioiello giusto.
A volte si è fortunati, alla prima scelta si è comodi altre (e tu ne sei la dimostrazione) bisogna lottare un po' di più. Ma credo che con una sana e consapevole perseveranza si possa dare a molti fori la loro giusta collocazione nel mondo.
.I'm sorry for my inability to let unimportant things go,
for my inability to hold on to the important things.
Avatar utente
mareva
 
Messaggi: 1676
Iscritto il: 25/08/2011, 10:34


Torna a Piercing del Viso

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron