Qualità dei gioielli

Moderatore: Dr_Panino

Qualità dei gioielli

Messaggioda fokina » 05/02/2012, 0:10

Quanto è importante per voi la qualità dei gioielli che indossate?
Quanto peso date alla scelta del rivenditore?
Words don't come easily.
Avatar utente
fokina
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 21/08/2011, 23:53
Località: Berlino

Re: Qualità dei gioielli

Messaggioda Furetto291182 » 05/02/2012, 15:34

io molta! spendo molto di più in gioielli che nei fori. sto pian piano cambiando tutti i gioielli che avevo nei vecchi fori e ormai ho rinnovato tutti i gioielli....ma tanto per fare tre esempi: capezzolo con acciaio non dico da bancarella ma quasi..un macello...con bolle e rossori a non finire. cambiato con titanio IS e ora sto una favola. lingua da 5 mm con gioiello in acciaio pesantissimo che poi ho scoperto essersi persino ossidato. cambiato con titanio IS, leggerissimo, confortevole e molto comodo. ombelico da 2.4. prima gioiello in acciaio che non so perchè mi ha macchiato di nero tutto il foro (non comprato in bancarella, ma in negozio eppure....). cambiato con gioiello sempre IS ma in acciaio lucidato (nell'ombelico non sentivo particolari esigenze di leggerezza) e ora il foro è tornato di un colore normale!
Avatar utente
Furetto291182
 
Messaggi: 820
Iscritto il: 12/09/2011, 10:38

Re: Qualità dei gioielli

Messaggioda sullen » 05/02/2012, 17:50

io penso sia molto importante.
di solito cerco di starci attenta,
però ammetto che è successo più di una volta di perdere qualche gioiello e arrangiarmi momentaneamente senza troppe certezze.
ma almeno ho imparato ad acquistare più gioielli per tenerli di scorta.
---------------
http://www.facebook.com/chiara.baldassarrisullenImmagine
"Ero solito pensare che il cervello fosse l' organo più affascinante del mio corpo. poi realizzai chi me lo stava dicendo."
Avatar utente
sullen
 
Messaggi: 2975
Iscritto il: 21/08/2011, 20:27

Re: Qualità dei gioielli

Messaggioda Rosecat » 07/02/2012, 0:30

Beh, se facessi come ho fatto anni fa per i lobes sarebbe un macello. Per fortuna sono buchi antiquati e ben cicatrizzati, perchè ci è veramente passato di ogni, orecchini da gioielleria, robe etniche da bancarella (ne ricordo un paio che consistevano in un pezzettino di fil di ferro laccato ed una finta piuma -_-'') e quant'altro. Solo ora ho delle cbr comprate da wildcat (e considerato che son dovuta andare dal piercer per infilare le palline credo che le cambierò mai più fino alla mia morte XD).
Per il resto dei lobes ho i gioielli in titanio che mi ha messo il piercer di Coldsteel e per il navel ho una bananina di Wildcat.
Ignoto è l'helix, non lo cambio da molto molto tempo e non ricordo dove l'ho comprato. Credo da uno dei due piercer di Piacenza ma non ne sono sicura.

Ora come ora guardo molto alla qualità e spesso compro da wildcat grazie anche a voi che me lo avete fatto conoscere. Fatta eccezione per i primi due lobi che a volte sostituisco (e mai più da come ho detto sopra XD) con orecchini con pendenti per le serate eleganti o cose del genere, e ovviamente sono orecchini scrausi di bassa qualità e di non so che materiale. Non ho mai avuto allergie quindi me la cavo, ma non lo farei mai con gli altri fori.
Avatar utente
Rosecat
 
Messaggi: 497
Iscritto il: 12/09/2011, 14:52

Re: Qualità dei gioielli

Messaggioda bounty » 07/02/2012, 0:42

Una volta non ci facevo tanto caso, da un po' di tempo invece cerco di comprare solo roba di buona qualità anche se costa tanto, perchè oltre ad essere meno dannosi per il corpo sono anche moolto più belli :D Parlo di dilatatori ai lobi perchè non ho altri piercing, ma sicuramente nei piercing futuri (nipples fra non molto) indosserò gioielleria IS dato che il mio piercer usa quella.
Avatar utente
bounty
 
Messaggi: 614
Iscritto il: 26/11/2011, 1:29

Re: Qualità dei gioielli

Messaggioda B_as_a_bitchy » 09/02/2012, 0:17

Anch'io prima, soprattutto per pura ignoranza, non facevo molto caso alla qualità ma piuttosto al fattore estetico. Quando ero adolescente ho comprato fior di gioielli da piercing colorati e strani che trovavo di volta in volta nelle bancarelle*, nei negozi, ecc. Poi il numero dei miei fori ha iniziato ad aumentare e si è presentato un po' il problema ''dell'abbinamento dei colori'', e allora ho iniziato ad optare per gioielli interamente in acciaio. L'anno scorso ho fatto una spesa folle in un negozio di attrezzatura per piercing e tatuaggi a milano, comprando una ventina di gioielli per i fori che avevo alle orecchie perchè volevo reinserirli tutti, non so però di che marca sono, non mi sono preoccupata di chiederlo, ma penso IS. Comunque ora come ora per me conta la qualità dei gioielli che indosso perchè alla fine io con i miei adorati piercings ci devo convivere e voglio farlo senza troppi impicci.
la donna, lo specchio che ingrandisce l'immagine dell'uomo.
Avatar utente
B_as_a_bitchy
 
Messaggi: 248
Iscritto il: 14/09/2011, 18:34
Località: Milano

Re: Qualità dei gioielli

Messaggioda Kaya » 10/02/2012, 2:44

In passato non ci facevo caso, poi ho iniziato ad avere problemi di allergie quindi ho iniziato a dare più importanza alla qualità.
Immagine
Avatar utente
Kaya
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 12/09/2011, 1:03

Re: Qualità dei gioielli

Messaggioda mareva » 10/02/2012, 13:02

Io sto mediamente attenta.
Molto sui fori freschi, non così tanto sui fori guariti: nei lobi dilatati, ad esempio, ho plug in acrilico.
Ovviamente, però, compro solo gioielleria certificata e mai da bancarelle o piercer improvvisati.
.I'm sorry for my inability to let unimportant things go,
for my inability to hold on to the important things.
Avatar utente
mareva
 
Messaggi: 1676
Iscritto il: 25/08/2011, 10:34

Re: Qualità dei gioielli

Messaggioda Silvia F Piercer » 18/02/2012, 18:52

La qualità per me è importantissima, soprattutto per i fori freschi. Per la maggior parte dei miei clienti no. A volte mi stanco di elencare tutte le differenze tra un pezzo di cacca ed un diamante (spesso mi sembra di parlare col muro).
L'altro giorno un mio cliente si è cambiato da solo il piercing alla lingua, senza nemmeno consultarmi - (dopo soli tre giorni dal foro)- mettendo una barretta troppo corta presa in una bancarella e nemmeno sterilizzata. Diceva che quella lunga gli dava troppo fastidio. Ed io che mi preoccupo della sterilità e di usare solo il titanio... Ero troppo tentata a mandarlo a quel paese quando si è presentato per sostituirla....
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
visita la nostra pagina con i nostri lavori:

https://www.facebook.com/pages/ROCKSTEA ... 4201204681
Avatar utente
Silvia F Piercer
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 16/12/2011, 1:42

Re: Qualità dei gioielli

Messaggioda Athalie » 05/06/2012, 15:30

Il nape l'ho cambiato sabato scorso per la prima volta con un altro gioiello che mi ha fornito GP (non so che marca usi) e per ovvi motivi non me lo cambio da sola quindi quello è e quello rimane

Per il septum ho comprato svariati gioielli su Wildcat coi quali mi trovo bene (dalle cbb in titanio, al retainer in teflon al bullet in acciaio)

Per i lobi, al di là del fatto che non indosso un gioiello da anni, non ho particolare cura, nel senso che mi è capitato di infilarci di tutto, dai gioielli di puro argento alle cazzabubbole da bancarella a qualche raro piercing in acciaio (presumo) e non ho mai avuto un problema. Penso che se mai dovessi riaprirli non me ne farei nuovamente

Il trago è ancora troppo fresco per pensare ad un cambio gioiello, per il momento ho su quello che mi ha messo GP e in un futuro penso che acquisterò ancora da Wildcat
______________________________________________________________________________________________

If you reject the food, ignore the customs,
fear the religion and avoid the people,
you might better stay home.

(James A. Michener)
Avatar utente
Athalie
 
Messaggi: 536
Iscritto il: 30/08/2011, 18:04
Località: Milano

Prossimo

Torna a Cura del Piercing, Rivenditori gioielli, Materiali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron