Modificazione / Mutilazione

Re: Modificazione / Mutilazione

Messaggioda fokina » 23/02/2012, 16:34

No no, io penso di riuscire a capirla (non mi ritengo assolutamente in grado di dare spiegazioni assolute, è sempre un "per come la vedo io").
Words don't come easily.
Avatar utente
fokina
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 21/08/2011, 23:53
Località: Berlino

Re: Modificazione / Mutilazione

Messaggioda bounty » 23/02/2012, 19:15

fokina ha scritto:Infatti è difficile pensare alla differenza tra un taglio autoinflitto da parte di un autolesionista e ad una scarificazione, magari raffigurante un graffio.
Forse è un po' l'approccio esterno: le prime vengono nascoste, le seconde invece vengono mostrate con fierezza.
Ma anche qui non tutti sono uguali...


Io non riuscirei mai a farmi un taglio da solo, però ho 2 scar e tra poco ne arriveranno altre 2... Secondo me c'è differenza... (non riesco a trovare le parole, ma provo comunque)... Secondo me dipende tutto da come uno vede la cosa... Io non mi faccio una scar per provare dolore, ma per il risultato... Mentre non credo uno si faccia un taglio da solo per "essere più bello"... Dal mio punto di vista non cambia niente tra scar e tatuaggio, anzi io vedo la scar come una cosa più naturale che buttarsi con degli aghi inchiostro sottopelle, e credo (perchè non ho mai provato) che anche un tatuaggio faccia male (soprattutto in alcune posizioni)... Solo che se una persona vede una scar dice subito che chi ce l'ha è autolesionista mentre se vede un tatuaggio dice "guarda che figata"... Tutto ciò per dire che l'autolesionismo e il concetto di mutilazione mi sembrano abbastanza soggettivi... Per alcuni una cosa che per me è bellissima può essere ritenuta autolesionismo o mutilazione... Personalmente come ho già detto qualche post fa, ritengo una mod mutilazione quando va a limitare le funzioni importanti del corpo (cosa che ad esempio una scar non fa)

:lol: spero di non aver perso il filo del discorso
Avatar utente
bounty
 
Messaggi: 614
Iscritto il: 26/11/2011, 1:29

Re: Modificazione / Mutilazione

Messaggioda fokina » 23/02/2012, 19:40

E se quel qualcuno si fa una scar non solo per estetica ma ANCHE per le sensazioni che dà?
Words don't come easily.
Avatar utente
fokina
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 21/08/2011, 23:53
Località: Berlino

Re: Modificazione / Mutilazione

Messaggioda bounty » 23/02/2012, 20:57

fokina ha scritto:E se quel qualcuno si fa una scar non solo per estetica ma ANCHE per le sensazioni che dà?

Può farlo benissimo, non vedo dove sia il problema :)
Avatar utente
bounty
 
Messaggi: 614
Iscritto il: 26/11/2011, 1:29

Re: Modificazione / Mutilazione

Messaggioda fokina » 23/02/2012, 21:32

No no, non intendo questo...
Intendo: c'è differenza tra uno che si taglia per autopunirsi o uno che si fa una scar perché gli piace il dolore?
Chiedo il vostro punto di vista, non penso esista una risposta unica!
Words don't come easily.
Avatar utente
fokina
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 21/08/2011, 23:53
Località: Berlino

Re: Modificazione / Mutilazione

Messaggioda mareva » 23/02/2012, 21:46

fokina ha scritto:No no, non intendo questo...
Intendo: c'è differenza tra uno che si taglia per autopunirsi o uno che si fa una scar perché gli piace il dolore?
Chiedo il vostro punto di vista, non penso esista una risposta unica!


Per me esiste una differenza abissale.
Come per me esiste un approccio che io definisco "sano" alla modifica e un approccio che diviene compulsivo e ha lo scopo di sopperire a mancanza psicologiche (c'è chi fa shopping, chi si modifica, chi mangia etc.).
Sarà che io credo nella "giusta misura" e nella via di mezzo. Che non significa avere tre piercing e tre tatuaggi. Possono anche essere cento e cento ma personalmente mi darebbe da pensare chi in un anno raggiunge quel numero e non chi lo fa in dieci, tanto per dire.
E non so se mi spiego!
.I'm sorry for my inability to let unimportant things go,
for my inability to hold on to the important things.
Avatar utente
mareva
 
Messaggi: 1676
Iscritto il: 25/08/2011, 10:34

Re: Modificazione / Mutilazione

Messaggioda B_as_a_bitchy » 23/02/2012, 21:55

eccomi!! :D a me non dispiace per nulla provare "dolore" (tra virgolette perchè probabilmente qualcosa di veramente doloroso non l'ho ancora provato). Ogni volta che vado a fare una qualche mod appaio agitata e questa mia agitazione viene vista come collegata a un sentimento di paura. In realtà io non sono agitata, ma eccitata. L'ultimo lavoretto che ho fatto è stato una scar e l'idea di questa esperienza non mi ha mai preoccupata minimamente. Nonostante ciò, sono arrivata in studio che sembravo agitata, tanto che mi è stato chiesto se avevo paura. C'era agitazione perchè avevo corso dalla stazione allo studio, mi era venuto caldo, la mia amica era in ritardo e provavo imbarazzo per la situazione in generale, ma non vedevo l'ora di sentire il bisturi sulla pelle (che tra l'altro non ho sentito). Modificare il mio corpo mi piace per due motivi: per estetica e per sensazioni. Soprattutto riguardo il livello delle sensazioni, negli ultimi anni, ho iniziato ad interrogarmi sui limiti che devo pormi per non esagerare, rischiando di arrivare a qualcosa di simile a una mutilazione. Penso che non riuscirò mai a rispondere in modo completo e definitivo a questa domanda. Mi piacerebbe provare di tutto e di più, escluso tutto ciò che troverei sul mio corpo deturpante.

Stavo per inviare il messaggio sovrastante quando è apparsa questa scritta: "Nel frattempo sono stati inseriti uno o più messaggi a questo argomento. Alla luce di questo, se desideri puoi rivedere il tuo messaggio". Quindi ho quotato senza cancellare quello che avevo già scritto, anche se forse il discorso era già andato oltre. :)


fokina ha scritto:No no, non intendo questo...
Intendo: c'è differenza tra uno che si taglia per autopunirsi o uno che si fa una scar perché gli piace il dolore?
Chiedo il vostro punto di vista, non penso esista una risposta unica!


Secondo me c'è differenza. Un autolesionista si taglia per sfogarsi o autopunirsi e agisce in modo non del tutto razionale (penso, non l'ho letto da nessuna parte). Credo che sia così perchè in genere non va fiero dei propri tagli, non li progetta, non progetta come e con che cosa se li procura e tende a nasconderli. La necessità di tagliarsi non è data dal desiderio di provare piacere, ma da un malessere o un'emozione che non si riesce a dominare/esprimere. Una persona masochista invece decide di procurarsi dolore per provare piacere e quindi essendo una sua scelta razionale, può decidere di farlo in determinati modi, usando materiale sterile, rivolgendosi ad un professionista, progettando un disegno. In questo caso il fatto di provare dolore è una scelta, uno dei tanti modi di provare piacere, non una necessità. Questo è quello che penso io in generale, ma non credo ci sia una risposta unica e oggettiva.
la donna, lo specchio che ingrandisce l'immagine dell'uomo.
Avatar utente
B_as_a_bitchy
 
Messaggi: 248
Iscritto il: 14/09/2011, 18:34
Località: Milano

Re: Modificazione / Mutilazione

Messaggioda bounty » 23/02/2012, 22:22

fokina ha scritto:No no, non intendo questo...
Intendo: c'è differenza tra uno che si taglia per autopunirsi o uno che si fa una scar perché gli piace il dolore?
Chiedo il vostro punto di vista, non penso esista una risposta unica!


Cosa centra con le mutilazioni? Secondo me è una scelta personale, alla fine ognuno si fa una mod per i suoi motivi, chi per estetica, chi perchè gli piace il dolore, chi per entrambi, chi per altri mille motivi...
Dal mio punto di vista è il tipo di modifica che la rende una mutilazione o meno, non il perchè uno lo fa...
Avatar utente
bounty
 
Messaggi: 614
Iscritto il: 26/11/2011, 1:29

Re: Modificazione / Mutilazione

Messaggioda Erin » 23/02/2012, 22:43

B_as_a_bitchy ha scritto:Secondo me c'è differenza. Un autolesionista si taglia per sfogarsi o autopunirsi e agisce in modo non del tutto razionale (penso, non l'ho letto da nessuna parte). Credo che sia così perchè in genere non va fiero dei propri tagli, non li progetta, non progetta come e con che cosa se li procura e tende a nasconderli. La necessità di tagliarsi non è data dal desiderio di provare piacere, ma da un malessere o un'emozione che non si riesce a dominare/esprimere. Una persona masochista invece decide di procurarsi dolore per provare piacere e quindi essendo una sua scelta razionale, può decidere di farlo in determinati modi, usando materiale sterile, rivolgendosi ad un professionista, progettando un disegno. In questo caso il fatto di provare dolore è una scelta, uno dei tanti modi di provare piacere, non una necessità. Questo è quello che penso io in generale, ma non credo ci sia una risposta unica e oggettiva.

No, o almeno non tutti. Molti "progettano" con cosa tagliarsi, dove e anche a curarsi dopo. Ma la motivazione è sempre la stessa, anche se "si preparano".

Per quanto riguarda la domanda di f0ki io vedo molta differenza tra un autolesionista e chi si fa una scar anche (o solo) per il dolore: nel secondo caso c'è qualcuno che lo fa, solitamente un autolesionista è decisamente solitario, il tagliarsi (che poi per autolesionismo non si intende solo quello) è una cosa molto intima. Però qui credo si dovrebbe riaprire il discorso che aprii io nell'altro forum sul dolore nelle body mod..
Avatar utente
Erin
 
Messaggi: 669
Iscritto il: 12/09/2011, 12:32

Re: Modificazione / Mutilazione

Messaggioda Neb » 25/02/2012, 5:28

L'autolesionismo ha diverse forme e diverse motivazioni.
Come è stato detto, chi si taglia non lo fa in un impeto di follia, ma è lucido e in genere prepara anche come curare la ferita poi.
Non sempre li nasconde, e anzi purtroppo con l'avvento di alcune mode è pieno di ragazzini che fotografano lame e braccia sanguinanti (e io rabbrividisco al pensiero).
Non ho una scar ma credo che se ne facessi una non sarebbe per autolesionismo, a livello di motivazioni e sensazioni sarebbe molto diverso.

Per quanto riguarda il topic generale, per me una mutilazione è una modifica che ti causa delle difficoltà tali nella vita di tutti i giorni da avere un vero e proprio handicap, ed è una cosa che non capisco.

Homo Gothikus Industrialis
Avatar utente
Neb
 
Messaggi: 757
Iscritto il: 12/09/2011, 0:54
Località: Ancoma

PrecedenteProssimo

Torna a Storia e Cultura delle Modificazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron