Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Messaggioda fokina » 21/01/2012, 21:49

Ringrazio l'APP e in particolare Brian Skellie, con il quale ho parlato personalmente, per la concessione dei loro testi e la possibilità di tradurli e postarli all'interno del nostro forum.

http://www.safepiercing.org/piercing/je ... piercings/ link diretto al documento in inglese


Copyright © BMI 2012
Gioielleria Iniziale per Nuovi Piercing


Scegliere il gioiello per un nuovo piercing è ovviamente diverso da scegliere normali anelli da indossare sulle dita. Poiché i gioielli da piercing vengono inseriti in una ferita e sono a contatto con tessuti interni - By solo alcuni tipi di prodotti sono indicati. Sicurezza e compatibilità con il corpo sono gli aspetti primari da considerare quando si sceglie un gioiello per un nuovo foro; l’aspetto esteriore è solo secondario. La capacità di guarigione del nuovo foro dipende da una serie di fattori quali la misura, il design, il materiale e la qualità del gioiello iniziale. Il foro è ovviamente statico, ma il gioiello può essere cambiato una volta che il piercing sarà guarito completamente. Poiché l’industria della gioielleria da piercing è piena di prodotti di pessima qualità, piercer e clienti non dovrebbero mai dimenticare che il solo costo del gioiello non deve mai essere il fattore principale nell’acquisto. Bisogna considerare i seguenti aspetti quando si sceglie un gioiello per un nuovo piercing:

Misura e design del gioiello
- Deve avere una lunghezza ed un diametro appropriati considerata l’unicità dell’anatomia e il posizionamento del piercing. Un gioiello troppo stretto non permette la circolazione di sangue ed ossigeno o l’espulsione delle normali secrezioni dal foro. Un gioiello inadatto aumenta la possibilità di gonfiore, inglobamento e altre complicazioni se troppo corto, oppure infezioni e traumi eccessivi se troppo lungo.
- Deve avere un calibro appropriato (larghezza, spessore): potrebbe essere visto dal corpo come se fosse una scheggia, se troppo fino, e potrebbe migrare o rigettare.
- Deve avere un design appropriato per la zona in cui viene praticato il foro: gli anelli vanno bene per alcune zone, barrette dritte o banane per altre e gioielli particolari (ad esempio screw per piercing alle narici o stud da labret) per zone specifiche.


Materiale del Gioiello
Dei numerosi materiali disponibili, è stato dimostrato che solo alcuni sono adatti per un foro fresco. Alcune leghe metalliche sono state approvate in base all’utilizzo in campo medico (spesso come impianti) e hanno denominazioni specifiche che rappresentano un preciso standard della lega e la sua qualità, come determinato dall’ American Society for Testing and Materials (ora ASTM International) e/o l’Organizzazione Internazionale per la Normazione (ISO). Altri materiali, come ad esempio l’oro o l’ossidiana (vetro naturale) hanno una lunga storia alle spalle nell’uso per i piercing di centinaia – a volte migliaia – d’anni.

Il materiale indossato in un piercing in guarigione:
- Dovrebbe essere in grado di resistere al calore e alla pressione della sterilizzazione in autoclave.
- Dovrebbe essere inerte e compatibile con il corpo in modo tale da non causare irritazioni, allergie o infezioni.

I certificati del collaudo della fabbrica sono documenti che danno prova della specifica qualità del metallo con una denominazione ASTM o ISO. Essi vengono forniti ai produttori di gioielleria dai produttori di materiali non trattati. Alcune società produttrici di gioielleria chiedono ai laboratori indipendenti di effettuare dei test di biocompatibilità. Il piercer dovrebbe fornire delle copie di questi certificati, se richiesti dal cliente, che fungono da garanzia riguardo all’effettiva qualità del metallo. Non è possibile sapere se il gioiello appartiene alla serie indicata dal documento, ma la presenza della documentazione indicante i materiali è segno che il piercer potrebbe essere più incline ad acquistare da fonti rinomate e cosciente della qualità dei loro gioielli.

L’Acciaio Chirurgico è composto da varie leghe. Molte di loro sono usate per gioielleria da piercing, ma solo alcune qualità sono biocompatibili: acciaio conforme all’ASTM F-138 o all’ISO 5832-1; conforme all’ISO 10993-(6,10, o 11); o conforme alla Normativa sul Nichel (http://www.teg.co.uk/nickel/94-27-EC.htm) dell’EEC (Comunità Economica Europea).

Il Titanio è un metallo leggero ideale per persone con problemi derivanti alla sensibilità da nichel. Questo materiale può essere anodizzato per creare gioielli di diverso colore senza compromettere la sua sicurezza. Da ricercare titanio da implantologia certificato (Ti6Al4V ELI) conforme all’ ASTM F-136 o all’ ISO 5832-3 o puro titanio commerciale conforme all’ ASTM F-67.

Il Niobio è stato utilizzato dai piercer per molti anni con ottimi risultati. E’ molto simile al titanio, ma non ha la denominazione di qualità da implantologia. Come il titanio, il niobio può essere anodizzato per produrre diversi colori e, diversamente dal titanio, può essere colorato di nero. Il niobio ed il titanio anodizzato possono sbiadire a causa dell’attacco chimico esercitato dal corpo o se indossati in zone soggette a frizione, ma non è pericoloso.

L’Oro (giallo o bianco) è adatto come gioiello iniziale solo se di 14 carati o superiore, senza nichel e legato in modo tale da essere biocompatibile. L’oro con caratura maggiore a 18 è troppo morbido per essere usato come gioiello da piercing poiché può essere facilmente graffiato o intaccato. I gioielli dorati, placcati o rivestiti d’oro non vanno bene per fori freschi (tutte queste varietà comprendono un rivestimento di una base metallica con uno strato d’oro) La superficie dorata, molto sottile, può facilmente consumarsi o scheggiarsi.

Il Platino è un metallo prezioso pesante estremamente inerte ed ottimo per l’utilizzo come gioiello da piercing. I gioielli fatti di questo materiale sono estremamente rari e costosi, a causa dell’elevato costo del materiale e della difficoltà nel creare gioielli a partire da esso.

I Polimeri Biocompatibili (plastiche) inclusi il Tygon® (tubo medico-chirurgico) S-50HL o S-54HL, il PTFE (Teflon®) o il Bioplast™ sono considerati adatti per nuovi piercing. Il Tygon è un tubo ad uso medicale biocompatibile molto flessibile. Dev’essere cambiato dopo qualche mese poiché irrigidisce e scolorisce a causa dell’utilizzo protratto. Il PTFE, una plastica bianca, è largamente accettato nell’industria. Il Bioplast fu creato appositamente per i piercing ed è simile al PTFE, ma si può trovare in un’ampia varietà di colori e forme. Possono essere indossati come alternative a gioielli in metallo. Essi (e i nuovi prodotti polimerici che si inseriscono nel mercato) devono essere conformi all’USP classe VI ( http://www.usp.org ), visto che possono essere sterilizzati in autoclave.

Il Vetro, il vetro proveniente da quarzo fuzo oltre a quello proveniente da borosilicato e il vetro calce sodata (questi ultimi senza piombo) sono inerti a contatto coi tessuti umani e considerati validi come gioielli per fori freschi. Anche loro possono essere sterilizzati in autoclave.


Qualità del Gioiello (e altre cose da sapere)
- Le superfici e le estremità del gioiello non devono contenere nichel e presentare graffi, schegge né composti per la lucidatura. Per essere adatti, i gioielli non devono avere superfici irregolari che potrebbero danneggiare i delicati tessuti del piercing in guarigione. Gioielli in materiali metallici devono essere lucidati fino ad ottenere un'omogenea finitura a specchio. Gioielli con una superficie porosa o irregolare potrebbero comportare che la crescita delle nuove cellule del processo di guarigione avvenga dentro le irregolarità della superficie stessa, causando poi strappi derivanti dal movimento del gioiello. In questo modo la guarigione completa viene ritardata. Una finitura imperfetta può introdurre batteri all’interno della ferita causando infezioni.
- Gli anelli di alta qualità sono ricotti, ovvero subiscono un trattamento termico che rende il metallo più deformabile. In questo modo si abbassa il rischio di danneggiare gli anelli quando vengono aperti o chiusi senza l'ausilio di pinze. Per gli anelli più spessi (in particolar modo di piccolo diametro) l'utilizzo di utensili potrebbe rendersi necessario. Questi devono avere becchi di bronzo o venire ricoperti con del nastro o della garza per evitare danni ai gioielli.


Filettatura
I gioielli filettati utilizzano piccole componenti a vite per la propria chiusura. Un lato ha la filettatura maschio che va ad incastrarsi all’interno della sua corrispondente femmina. Una o entrambe le estremità possono essere svitate.

I gioielli a filettatura interna sono parte dello standard APP per quanto riguarda la gioielleria iniziale: la parte di gioiello che passa attraverso la pelle è omogenea e la filettatura si trova sulla/e parte/i remobivile/i, come ad esempio sfere, brillantini o spuntoni. Questo tipo di gioiello evita qualsiasi trauma del tessuto, che si creerebbe invece con le estremità filettate, cosa molto importante nei fori freschi.

In alternativa, i gioielli a filettatura esterna presentano la filettatura sulla barra: questa superficie relativamente ruvida passa attraverso la pelle quando il gioiello viene inserito o tolto.

I gioielli senza filettatura (o “press-fit”) sono un’alternativa accettabile ed utilizzano un accoppiamento a perno sulla parte ornamentale che non presenta filettatura.


- La lavorazione a macchina sul gioiello può avere delle ripercussioni sulle sue caratteristiche: la perdita del gioiello può avvenire a causa della chiusura del gioiello. Le parti avvitabili devono essere saldamente avvitate e il controllo va fatto ogni giorno con mani pulite. Se si svitano troppo spesso, il gioiello potrebbe essere difettoso. Il piercer può dare alcune alternative o rimpiazzare le parti. Se la sfera dell’anello esce dalla sede o è troppo allentata, è necessario comprare una nuova sfera o aggiustare la tensione dell’anello. Le parti avvitabili dovrebbero combaciare senza alcun interstizio e dovrebbero e essere centrate, nel momento dell’avvitamento, per garantire un posizionamento corretto.


- Non tutti i piercing hanno un foro d’entrata ed uno d’uscita. I Microdermal sono molto comuni e una parte del gioiello si trova al di sotto della superficie della pelle. La parte filettata può essere cambiata. Rimuovere la base del gioiello può portare alla perdita del piercing, quindi non va fatto. Sarà il piercer che darà assistenza in caso di spostamenti o migrazioni.


- L’incastonatura delle pietre dev’essere di alta qualità; le pietre devono essere assicurate nel metallo, di solito in un’incassatura a griff (prong setting) o a castone ribattuto/serti clos (bezel setting). Alcuni produttori usano degli adesivi per attaccare la gemma. Se la pietra esce dalla sede, cosa comune con prodotti a basso costo, tutta la parte dev’essere rimpiazzata poiché il foro lasciato dalla pietra mancante, può essere ricettacolo di batteri ed aumentare il rischio di infezioni.



Link al sito: http://www.safepiercing.com
Il nome APP e il logo sono marchi registrati della Associazione Professionale di Piercers. Se non diversamente indicato, contenuti di questo sito è sotto licenza : Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works License.


Traduzione a cura di Micol Devescovi.

In caso di riproduzione anche parziale, citare l'autore della traduzione e il forum da cui è stata presa http://www.bodymoditalia.altervista.org/
Words don't come easily.
Avatar utente
fokina
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 21/08/2011, 23:53
Località: Berlino

Re: Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Messaggioda xDanielx » 06/02/2012, 20:20

Ciao Fokina , strepitoso il tuo intervento, non solo ringraziamo Brian S. per il suo enorme contributo alla nostra professione, ma anche te per aver fornito queste informazioni agli utenti di B.M.I. per comprendere meglio l'importanza della gioielleria buona e adatta al corpo umano.

Grandiosa
Dany
www.bodypiercingroma.wordpress.com
Avatar utente
xDanielx
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 06/10/2011, 15:38
Località: Monterotondo e Roma

Re: Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Messaggioda fokina » 06/02/2012, 21:41

Grazie all'APP, io ho solo tradotto!! :) Grazie mille comunque, gentilissimo!
Sto traducendo anche gli altri, piano piano arrivano!
Words don't come easily.
Avatar utente
fokina
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 21/08/2011, 23:53
Località: Berlino

Re: Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Messaggioda xDanielx » 17/02/2012, 21:00

Grande Fokina , vi state muovendo benissimo !
www.bodypiercingroma.wordpress.com
Avatar utente
xDanielx
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 06/10/2011, 15:38
Località: Monterotondo e Roma

Re: Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Messaggioda Silvia F Piercer » 19/02/2012, 13:16

Lo metterei come pergamena affissa nello studio... ovviamente citando la fonte. (pensi che basti?)
Grazie fokina per le tue traduzioni sempre molto accurate.
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
visita la nostra pagina con i nostri lavori:

https://www.facebook.com/pages/ROCKSTEA ... 4201204681
Avatar utente
Silvia F Piercer
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 16/12/2011, 1:42

Re: Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Messaggioda fokina » 19/02/2012, 13:55

Il Copyright dell'APP recita questo: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/
Penso sia fattibile! Per la traduzione facci pubblicità ahahahahah :D
Words don't come easily.
Avatar utente
fokina
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 21/08/2011, 23:53
Località: Berlino

Re: Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Messaggioda Silvia F Piercer » 19/02/2012, 22:18

fokina ha scritto:Il Copyright dell'APP recita questo: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/
Penso sia fattibile! Per la traduzione facci pubblicità ahahahahah :D


oddiooo...dovrei riscrivere tutta la pagina??? niente copia ed incolla??!!!! :D
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
visita la nostra pagina con i nostri lavori:

https://www.facebook.com/pages/ROCKSTEA ... 4201204681
Avatar utente
Silvia F Piercer
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 16/12/2011, 1:42

Re: Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Messaggioda fokina » 19/02/2012, 22:58

Ah ma eri seria? Te lo passo privatamente senza problemi :)
Words don't come easily.
Avatar utente
fokina
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 21/08/2011, 23:53
Località: Berlino

Re: Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Messaggioda Silvia F Piercer » 23/02/2012, 13:32

fokina ha scritto:Ah ma eri seria? Te lo passo privatamente senza problemi :)


certo che sono seria....
perchè non divulgare le giuste informazioni? abbiamo un mezzo più potente adesso che è lo studio. Molta gente non capisce nulla di materiali, e si lamenta perchè da noi un piercing ha un certo costo (senza però nemmeno informarsi dei prezzi in giro) Non capisce la differenza tra un gioiello in titanio ed uno in acciaio, tra il teflon e la plasticaccia.
Un documento affisso sul muro dello studio (con le dovute citazioni sulle fonti) avrà più potere delle mie parole. Almeno spero.
Se me lo mandi via mp , dimmi anche cosa devo scrivere a piè di pagina come fonte dell'articolo e relativa traduzione.
Ti ringrazio molto.

Una buona giornata
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
visita la nostra pagina con i nostri lavori:

https://www.facebook.com/pages/ROCKSTEA ... 4201204681
Avatar utente
Silvia F Piercer
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 16/12/2011, 1:42

Re: Gioielleria per nuovi piercing (originale APP)

Messaggioda Silvia F Piercer » 31/03/2012, 12:35

Finalmente scopro la formula chimica del BIOPLAST:

http://en.wikipedia.org/wiki/Polysulfone

Per chi ancora non lo sapesse, ovviamente.
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
visita la nostra pagina con i nostri lavori:

https://www.facebook.com/pages/ROCKSTEA ... 4201204681
Avatar utente
Silvia F Piercer
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 16/12/2011, 1:42

Prossimo

Torna a FAQ e Guide

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron